domenica 4 febbraio 2018

Una poesia su Venezia.


E’ una favola su isole con torri e colonne.
Su onde tremanti c’e’ una riflessione di gondole.
Il dialetto gorgogliante come cinguettio di uccelli.
Venezia e’ un miraggio, un infinito mistero!

Una leggenda lombarda. Il lago Gerundo e il Tarantasio.


Una leggenda narra che un tempo nelle acque del Lago Gerundo vivesse un drago di nome Tarantasio che, avvicinandosi alle rive, faceva strage di uomini e soprattutto di bambini e che ammorbava l’aria circostante con il suo alito asfissiante.

Le esalazioni, in effetti, erano dovute alla presenza nel sottosuolo di metano e di idrogeno solforato, un fenomeno misterioso per la popolazione che, pertanto, incolpava esseri sconosciuti e fantasiosi.

Una leggenda piemontese. Il drago al Lago 'Orta.

Una leggenda racconta che Giulio e Giuliano, fratelli, giunsero Gozzano. Erano soliti andare al lago d’Orta e dalle sponde osservavano lo scoglio roccioso e inospitale che fuoriusciva dalle acque. Pare che questo scoglio fosse però la tana di un drago, una creatura che abitualmente saziava la propria fame attaccando il bestiame, distruggendo case e raccolti e, talvolta, divorando anche qualche persona.

Le pietre viola ♥


Le pietre viola lavorano sul sesto chakra, cioè sul terzo occhio. Aiutano perciò a ottenere la giusta chiarezza mentale e agiscono su questo centro energetico dove le nadi Ida e Pingala si uniscono, rendendo tutto una cosa sola. Permettono di ottenere una visione più chiara e completa della realtà.

Il colore viola incarna la spiritualità più pura. Ma anche la ricchezza, la giustizia e la nobiltà d’animo.

Una storia d'amore... Paolo e Francesca

La famiglia di Guido da Polenta (signore di Ravenna e di Cervia) e i Malatesta da Rimini erano due tra le più potenti famiglie della Romagna.

Francesca nacque probabilmente intorno al 1260. Nel 1275, quando Francesca aveva circa 15-16 anni, il padre organizza il matrimonio della figlia esclusivamente per ragioni politiche. Le due famiglie erano state spesso in contrasto fra loro;

sabato 27 gennaio 2018

Significato rose rosa


Il significato delle rose rosa è legato - come la rosa in generale - al concetto di amore. In particolare quella rosa è adatta a simboleggiare l'amore puro come quello per la mamma e, infatti, è il fiore più regalato in occasione della sua festa. E' anche il simbolo dell'affetto per un amico.

Il significato delle rose rosa è dunque legato al concetto di affetto che può essere del tutto puro come quello della madre per un figlio oppure l'affetto amicale che intercorre fra due persone. Le rose rosa sono fra i fiori più apprezzati per la loro innata eleganza e per l'intensissimo profumo.

domenica 21 gennaio 2018

Il poeta albero (Giuliano Scabia)


Camminando si sentono i piedi della poesia, uno, due, tre / uno, due, due, tre, quattro / uno, uno, due, tre, quattro – ballando si sentono ancora meglio. Quando il camminante incontra altri camminanti (nei sentieri dentro i boschi, dentro le città o dentro il corpo) li ascolta nel suono dei piedi – per sentire la poesia. Solo dal suono dei piedi si riconosce lapoesia.